Approfondimenti – Test Cardiopolmonare

Test Ergometrico Cardiopolmonare – Vo2 max

Il Test del massimo consumo di Ossigeno (VO2 max) è un test valutativo non invasivo che permette la valutazione simultanea della funzione cardiovascolare centrale e periferica, di quella respiratoria e muscolare periferica .

Le metodiche di misurazione devono tenere conto di sesso, allenamento, tipologia di esercizio, età, farmaci, patologia, motivazione.

Il VO2 max, chiamato anche “massima potenza aerobica” è equivalente alla massima quantità di ossigeno che può essere utilizzata nell’unità di tempo da un individuo, nel corso di una attività fisica coinvolgente grandi gruppi muscolari, di intensita’ progressivamente crescente e protratta fino all’esaurimento.

Vo2Max: il massimo volume di ossigeno consumato per minuto.

Cinetica del consumo di ossigeno

Il VO2max può essere misurato direttamente mediante l’impiego di sofisticate e costose attrezzature, che richiedono personale altamente specializzato, oppure attraverso metodiche indirette, accessibili a tutti sulle macchine cardiofitness.

Queste ultime metodiche  sfruttano la correlazione tra il VO2max e la FCmax, ovvero la massima (max) frequenza cardiaca (FC).

Correlazione tra VO2 e FC
%VO2max %FCmax Substrato energetico principalmente utilizzato Finalità dell’allenamento
35 50 lipidi dimagrimento
48 60 lipidi dimagrimento
60 70 glucidi lipidi potenza aerobica
73 80 glucidi massima potenza aerobica
86 90 glucidi potenza anaerobica lattacida
100 100 creatina fosfato potenza anaerobica alattacida

L’intensità dell’esercizio può essere misurata direttamente in termini strettamente meccanici (Kgm/min; Watt/min; Joules/min) o indirettamente, utilizzando le unità di misura del consumo energetico, come le calorie (Kcal) o il MET (1 MET equivale a 3.5 mlO2/min per Kg di peso), oppure con le correlazioni con parametri fisiologici quali la FCe il V O2picco.

Il VO2 max è un flusso esprimibile in litri (O2/min), influenzato da vari fattori (tra cui peso, altezza, sesso, allenamento, patologie, farmaci). Generalmente si considera un valore indicizzato al peso corporeo in ml/kg/min,

Con l’allenamento il valore del VO2 max può essere incrementato dal 10% al 25%

VALORI DI RIFERIMENTO (VO2 max)

FEMMINE
Età Molto scarso Scarso Medio Buono Ottimo Eccellente
13-19 <25.0 25.0 – 30.9 31.0 – 34.9 35.0 – 38.9 39.0 – 41.9 >41.9
20-29 <23.6 23.6 – 28.9 29.0 – 32.9 33.0 – 36.9 37.0 – 41.0 >41.0
30-39 <22.8 22.8 – 26.9 27.0 – 31.4 31.5 – 35.6 35.7 – 40.0 >40.0
40-49 <21.0 21.0 – 24.4 24.5 – 28.9 29.0 – 32.8 32.9 – 36.9 >36.9
50-59 <20.2 20.2 – 22.7 22.8 – 26.9 27.0 – 31.4 31.5 – 35.7 >35.7
60+ <17.5 17.5 – 20.1 20.2 – 24.4 24.5 – 30.2 30.3 – 31.4 >31.4
MASCHI
Età Molto scarso Scarso Medio Buono Ottimo Eccellente
13-19 <35.0 35.0 – 38.3 38.4 – 45.1 45.2 – 50.9 51.0 – 55.9 >55.9
20-29 <33.0 33.0 – 36.4 36.5 – 42.4 42.5 – 46.4 46.5 – 52.4 >52.4
30-39 <31.5 31.5 – 35.4 35.5 – 40.9 41.0 – 44.9 45.0 – 49.4 >49.4
40-49 <30.2 30.2 – 33.5 33.6 – 38.9 39.0 – 43.7 43.8 – 48.0 >48.0
50-59 <26.1 26.1 – 30.9 31.0 – 35.7 35.8 – 40.9 41.0 – 45.3 >45.3
60+ <20.5 20.5 – 26.0 26.1 – 32.2 32.3 – 36.4 36.5 – 44.2 >44.2

Soglia anaerobica

Un altro parametro fondamentale per valutare l’intensità di esercizio e quindi poter programmare un training adeguato alla persona è la misurazione della soglia anaerobica importante per  impostare al meglio l’allenamento poiché permette di conoscere i personali ritmi (Fondo Lento, Fondo Lungo, Fondo Medio, Fondo Veloce, Intensità di Soglia, 4 mMol, VAM e Intensità Massimale) con i quali è possibile avere una più precisa suddivisione dei carichi di lavoro senza incorrere in rischi come l’Overtraining (sovrallenamento) che può compromettere l’andamento dell’intera stagione.

Infatti negli atleti il VO2max sale all’inizio dell’allenamento poi non aumenta più. Quello che si modifica è la percentuale di VO2 max che può essere sostenuto a lungo.

Inoltre la Soglia anaerobica in molte discipline di endurance si correla meglio con la prestazione, costituendo così un miglior indice di potenza aerobica.

Nei soggetti non allenati, se rapportata con il massimo consumo di ossigeno, la Soglia anaerobica coincide approssimativamente con il 55% del VO2max. In atleti di alto livello tale valore può invece raggiungere l’85% del massimo consumo di ossigeno.

Alcuni referti d’esempio: (1) (2) (3) (4) (5) (6)

GPS PRO.it